Viaggio in Alsazia, terra di vini, culture e di confine

Postato Viaggi in Francia

strasbourg-2681549_960_720

Arrivare in Alsazia è molto semplice. Chi ha poco tempo a disposizione può optare per uno dei tanti voli che collegano Strasburgo alle maggiori città italiane. Oppure gli amanti della comodità possono scegliere di affidarsi alla rete di treni veloci che unisce l’Italia alla Francia. Mentre chi ha tempo e voglia di un viaggio slow godendo del panorama che la regione ha da offrire più facilmente raggiungere l’Alsazia seguendo l’efficiente rete autostradale francese.

 L’Alsazia è sempre stata una terra di confine, il cui paesaggio caratterizzato da dolci colline e dal corso del fiume Reno ad est gode di un clima insolitamente mite data la latitudine. Non è un caso che qui si sia sviluppato un culto per il vino che ha portato molte etichette alsaziane ai vertici dell’enologia mondiale. Un tour della regione non può che cominciare da Strasburgo, città affascinante e suggestiva il cui centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La sua cattedrale è un tripudio dello stile gotico che svetta al centro della città con la sua imponente guglia che raggiunge i 142 metri di altezza. Una città, Strasburgo, che conserva ancora oggi i tratti distintivi di un passato di ricchezza e opulenza grazie al commercio. La Maison Kammerzell è la dimora storica di un ricco mercante, oggi divenuta uno dei ristoranti più apprezzati della città. Il Palazzo della Camera di Commercio realizzato nel 1585 è uno dei più raffinati ed eleganti edifici di Strasburgo. La Place Gutenberg ospita al centro una statua in onore del celebre inventore che anche se originario di Magonza inventò proprio a Strasburgo la stampa a caratteri mobili. Due passi lungo Rue des Hallebardes, la via delle boutique dove gli appassionati di shopping troveranno i più importanti marchi della moda per rimettere in sesto il loro guardaroba.

800px-France_Alsace_Haut-Rhin_Ribeauvillé_04

 

Verso sud a poco meno di un’ora in auto da Strasburgo entriamo nell’Alsazia da fiaba, quella fatta di villaggi suggestivi immersi in pittoresche vallate. Qui tutto sembra uscire dal mondo della favole ed è qui che ha inizio un tour suggestivo lungo le strade del vino d’Alsazia. La cittadina di Ribeauvillé si può girare comodamente a piedi per scoprire il pittoresco centro storico meravigliosamente conservato.

Vale la pena capitare da queste parti in Settembre per assistere alla celebre Festa dei menestrelli, che raccoglie ogni anno centinaia di saltimbanchi e artisti di strada che invadono il villaggio con perfomance e spettacoli improvvisati. Ribeauvillé annovera tra i suoi luoghi di divertimento, questa volta aperto durante tutto l’anno, un celebre casinò nelle cui sale è possibile partecipare alla famosa roulette anglaise, il cui nome non deve comunque trarre in inganno visto che condivide tutto con la tradizionale roulette europea, dalle caselle numerate da 0 a 36 alle combinazioni di puntata che possono arrivare fino a 17 numeri. Per finire, una visita di Rebauville non può prescindere dal celebre circuito dei Tre Castelli. Un’ottima occasione per un tour a piedi attraverso le bellezze architettoniche della regione, ma soprattutto per gustare il celebre vino locale, il Riesling fruttato in una della molte cantine presenti lungo il percorso.

3616687327_f8df44eff6_b

 

A pochi chilometri da Ribeauvillé il caratteristico villaggio alsaziano di Hunawihr è adagiato sul fianco di una vallata circondata a perdita d’occhio da vigneti. La sua chiesa fortificata rappresentata l’edifico storico più conosciuto della città, ma se volete davvero entrare nell’atmosfera del villaggio, l’immancabile tour delle cantine rappresenta una tappa imprescindibile per conoscere i celebri vini della regione. Molte vignaioli propongono degustazioni in loco e saranno ben felici di condividere con voi una delle eccellenze locali il Grand Cru Rosacker.

14137471000_30e51445cb_b

 

Spostandoci di pochi chilometri in direzione sud incontriamo il villaggio di Riquewihr soprannominato la gemma dei vigneti. Qui sembra davvero di essere finiti in una fiaba dove le scenografiche architetture del centro fanno da sfondo a locali tipici dove cominciare un vero e proprio tour enogastronomico all’insegna della buona cucina e del divertimento.

Potrete gustare i piatti tipici della regione, dall’immancabile choucroute a base di crauti fermentati al celebre kougelhopf, una deliziosa brioche con l’uvetta.

Un tour enogastronomico dell’Alsazia è un’eccellente occasione per scoprire il patrimonio culturale di questa splendida regione europea