Parigi: ad ognuno il suo quartiere

Postato ParigiViaggi in Francia

Quasi regolarmente mi contattate attraverso mail e messaggi su Facebook in cerca di dritte e consigli su dove è meglio alloggiare in hotel o appartamenti a Parigi. E’ sempre un piacere rispondervi e con il tempo è nata l’idea di scrivere questo post per darvi una panoramica generale sui quartieri della Ville Lumière assecondando una mia teoria: per ogni personalità c’è un quartiere più adatto. Siete pronti per un rapido tour che vi farà scoprire qual è il quartiere parigino più adatto a voi?

Montmartre ( per gli spiriti artisti )

Se vi sentite un’anima “bohèmien” e siete alla ricerca della Parigi più autentica, fatta di stradine, scalinate e vicoli in una dimensione di “antico villaggio”, beh, cercate un hotel od un appartamento qui. Vi è garantito un tuffo nella Parigi del ‘900 quando le gonne del can-can sventolavano e gli artisti più famosi come Picasso e Toulouse -Lautrec erano soliti frequentare i cabaret della zona. Se di giorno, la zona alle spalle della basilica del Sacro Cuore è un via vai continuo di turisti, la sera occorre stare un po’ più attenti.

Montmartre

Operà ( per anime eleganti )

Questo quartiere piace molto a chi ama l’eleganza. E’ infatti, per eccellenza, un concentrato di Art Nouveau con edifici liberty con meravigliose vetrate decorati con dettagli dorati. Personalmente amo molto questa zona, dominata dal celebre teatro che raccoglie secoli di arte e danza. Tra caffè, mercati di fiori, negozi di porcellane di lusso e grandi magazzini. Il luogo ideale se vi sentite raffinati.

Operà

Quartiere Latino ( per gli intellettuali )

Scegliere di soggiornare in questo quartiere è una mossa strategica. Tipica di chi vuole conoscere a fondo la città partendo proprio dal suo cuore nevralgico. Il Quartiere latino è, infatti, la storia di Parigi. Qui è stato scoperto l’antico nucleo di epoca gallo-romanica che ha segnato l’inizio della città e qui ha sede la Sorbona, ovvero una delle università più antiche del mondo. Librerie e bistrot amano queste vie che un tempo fecero da sfondo alla vita di personaggi come Hemingway e Verlaine.

Quartiere LATINO

Marais ( per cuori romantici )

Io ho sempre soggiornato qui. E ci tornerei altre cento volte, perché amo questo quartiere di Parigi. Il Marais ha origini molto antiche ma è con la nobiltà parigina del ‘500 e del ‘600 che ha conosciuto il suo sviluppo ed il suo splendore. E’ infatti l’unica zona della città ad avere ancora hotel particulier, alcuni, tra l’altro visitabili che non hanno subito cambiamenti dopo le trasformazioni ottocentesche ad opera di Haussmann. Il Marais è un quartiere romantico, dove è piacevole passeggiare ma anche fare una sosta gastronomica nelle vie ebraiche come Rue de Rosiers.

800px-Paris_PlaceDesVosges_NordNordEst

Trocadero e Tour Eiffel ( per i sognatori )

Tutti sognano di svegliarsi la mattina, aprire la finestra e dare il buongiorno alla Tour Eiffel. Se anche voi avete questo sogno, beh, concedetevi un soggiorno qui. Probabilmente pagherete non poco la vista sulla torre più famosa del mondo, ma si sa, tutti i sogni hanno un prezzo da pagare. Anche qui vale la stessa regola di Montmartre e cioè fare più attenzione in orari serali e notturni. E’ una zona ricca di musei come il Palais de Tokyo ed il Museo d’arte Moderna.

800px-La_Tour_Eiffel_vue_du_Trocadéro_-_Après-midi_du_14_juillet

Saint Germain de Prés ( per gli amanti della storia )

Una zona ricca di fascino e di mistero, molto amata da attori, personaggi di spicco ed artisti che qui hanno comprato casa. E’ il quartiere delle rivoluzioni ed il Cafè Procope , aperto nel 1686, ne è ancora il simbolo vivente. Qui hanno sede case editrici, negozi di libri antichi ed antiquari che si affiancano alle boutique delle firme più in voga. E’ un quartiere eclettico, lussuoso e suggestivo. Conquista molto facilmente.

Schermata 04-2457128 alle 15.50.27

Qualunque sia la vostra personalità, Parigi saprà accontentarvi. Buon viaggio.

Arianna