Biltmore House, tra lusso e “Downton Abbey”

Pronti a volare in Inghilterra? Ops….in America? Scusate l’errore ma capirete che, sto per raccontarvi di una meravigliosa dimora dai tratti inglesi ma situata in North Carolina…oggi andiamo in visita a BILTMORE HOUSE, la più grande dimora privata d’America. Ne avevo dato una preview qualche settimana fa nella mia Pagina Facebook ( ancora non mi seguite? Rimediate subito con un “Mi Piace” https://www.facebook.com/eguardoilmondodalmioblog per restare aggiornati sulle news ) con un’immagine degli esterni e l’avete più che apprezzata!! E’ ora quindi di una visita, benvenuti a BILTMORE HOUSE!

ewg_house_spring12x8__large

Prima regola: per visitare questa bellezza bisogna alzarsi prestissimo la mattina ed arrivare a varcare il suo cancello all’apertura e cioè alle 9.00. Preparatevi inoltre ad una bella camminata, per raggiungere Biltmore House, infatti, si devono percorrere circa 5 km oltre l’ingresso! Intorno a Biltmore House aleggia una storia affascinante, legata al suo ideatore, George Vanderbilt che nel 1888 durante una gita con sua madre trovò in Asheville il luogo perfetto dove far costruire la sua residenza. Nel 1889 iniziarono 6 anni di lavori per dare vita ad una dimora che ricordasse un castello rinascimentale francese con ben 250 stanze. Fu un’impresa grandiosa che diede lavoro a centinaia di artigiani della zona.

 

Finalmente, nel 1895, Biltmore House fu terminata e George Vanderbilt accolse, amici e parenti nel fasto della sua nuova casa. La Vigilia di Natale di quell’anno, la residenza è meravigliosamente decorata ed in piena atmosfera di festa: ha 35 eleganti camere da letto, 43 bagni e ben 65 camini accesi.

painting_goingtotheopera6x4__large

banquet_hall_fireplace_img_6946__large

 

Ma non voglio annoiarvi troppo con la storia di questa incredibile residenza ( se volete approfondire cliccate QUI ), ho voluto darvi giusto un primo indizio, perché i lustri della famiglia Vanderbilt non possono passare inosservati visto che, oltre a Biltmore House fecero costruire grandi palazzi nella Fifth Avenue di New York e cottage estivi a Newport e Rhode Island.

Un biglietto di ingresso per entrare a Biltmore House costa 47 dollari per gli adulti, 23.50 per i ragazzini ed è gratis per i bambini sotto i 9 anni. Nella spesa è compresa una visita audio-guidata della dimora, l’accesso ai giardini, all’Antler Hill Village ed una degustazione di vini. Oltre ai fasti architettonici si trovano in mostra gli abiti vintage, accessori, arte, mobili, e più che raccontano storie e illustrano la vita della famiglia Vanderbilt, i loro ospiti, e dipendenti. Oltre a ciò si possono ammirare opere d’arte originali di Pierre-Auguste Renoir e John Singer Sargent, magnifici arazzi  del XVI secolo, una biblioteca con 10.000 volumi, una sala banchetti con un soffitto di 70 metri, una piscina coperta ed una pista da bowling. Quasi tutti gli oggetti di inestimabile valore che si trovano in tutta la casa sono della collezione originale di George e Edith Vanderbilt.

Libreria Biltmore House

biltmorefacade7x4__large

La primavera, l’estate e l’autunno sono le stagioni migliori per visitare gli immensi giardini di Biltmore House. Progettati dall’architetto di paesaggio più illustre d’America, Frederick Law Olmsted, i lussureggianti giardini comprendono diversi stili: dalla bellezza del giardino all’italiana, alla foresta americana, al roseto con più di 250 varietà di rose. E se volete passeggiare avete a disposizione più di 2 km di sentieri…

gg_120019blt38_g300_850x563__large

gg_120019blt12_g300_850x563__large

gg_120019blt02_g300_850x563__large

 

Non è difficile immaginare come, un luogo da sogno come questo, sia stato scelto svariate volte come location di films, serie tv e pubblicità.  Ad esempio, alcune scene del celebre “Forrest Gump” con Tom Hanks o ” L’ultimo dei Mohicani” sono state girate a Biltmore House. E sempre a proposito di set cinematografici, Biltmore ha inaugurato lo scorso Febbraio una nuova entusiasmante mostra “Dressing Downton: Modifica Fashion for Changing Times” (aperta fino al 25 maggio 2015) dove il serial “Downton Abbey” è protagonista. Casa Vanderbilt, infatti, somiglia incredibilmente al castello di Highclere ed è semplice per i visitatori della mostra immedesimarsi nelle atmosfere del telefilm. Esposti ci sono tutti costumi della serie tv, esposti in gruppi ispirati a scene di “Downton Abbey”.

resized_downtonabbey_credit_pbs__large

downton_edithvanderbiltbed_finished__large

 

Per una visita virtuale di Biltmore House vi rimando al sito ufficiale della residenza www.biltmore.com

Arianna