Cats: un amore, una vocazione

Postato Viaggi in Francia
|Romeo|
Care amiche,
ero molto indicisa se scrivere o meno 
questo post.
Avete presente il classico “punto debole”?
Quello che quando viene colpito vi trova impreparate
a mantenere il contegno
e in un attimo vi ritrovate a piangere a dirotto?
Ecco, il mio punto debole sono i GATTI,
animali che amo più della mia stessa vita.

In questo post vi volevo presentare i gatti
che hanno fatto parte della mia vita e che ancora
mi fanno compagnia.

|Romeo|
Romeo è stato il mio primo amor-gatto.
Regalatomi da mia mamma per i miei 18 anni,
Romeo ha vissuto con me fino allo scorso anno.
E’ impossibile raccontare a parole
quanto mi ha dato questo gatto:
semplicemente mi guardava e di me aveva capito già tutto.
Il gatto più buono e tranquillo sulla faccia della terra,
Romeo ha alleviato la mia solitudine negli anni dell’adolescenza.
Molto più di un semplice gatto: un amore che non finirà mai.

|Silvestro|

Lui invece è Silvestro, un randagio simpaticissimo
e di un’intelligenza fuori dal comune,
che sfamavo nell’androne del mio palazzo
(con conseguenti biglietti e minacce da parte degli altri condomini)
Avrei voluto adottarlo e tenerlo con Romeo,
ma purtroppo è risultato FIV positivo e doveva
vivere come gatto singolo.
Pensate che era così ruffiano da convincere
i miei vicini di casa a portarlo fino davanti
la mia porta con l’ascensore!
Stupendo!
Silvestro è volato in cielo nel 2005.

|Gedeone|

Vi presento Gedeone, il mio gatto attuale.
Gedeone è arrivato in casa mia
20 giorni dopo che Romeo era volato in cielo
perchè avevo il cuore distrutto.
E la mancanza fisica era insopportabile.
Gedeone è l’opposto di Romeo: tutto tranne che tranquillo,
affettuoso in modo preoccupante (pretende di baciarmi sulla bocca ahaha)
e decisamente poco silenzioso (nessuno mi crederà ma mi dice Ma-mma)
|Gedeone|

Lo scorso anno, mentre ero in box a recuperare l’albero
di Natale, sento un miagolio…
mi volto e c’era una gattina tricolore che mi fissava.
Dopo aver chiesto un pò in giro,
ho scoperto che era stata buttata da una macchina
in corsa il giorno prima, in un giardino davanti a casa mia.
Ho pensato subito di adottarla :-)
Il veterinario, che l’ha vaccinata e depulciata,
mi ha consigliato però
di tenerla in “quarantena” senza contatti con Gedeone
per vedere che non sviluppasse eventuali
malattie contagiose.
Così l’ho affidata a mia mamma.
In 1 mese è riuscita a distruggerle la casa
con la sua vivacità.
Alla fine, su consiglio veterinario, l’abbiamo affidata
ad una ragazza molto dolce, che attualmente la ama tantissimo.


Eccola, lei è Ameliè:





e poi tanti altri:

|Brighella il gatto di mia zia|

|Napoleone, il fratello di Brighella|

|Virgola, gattina trovatella che ho svezzato|


E per ultima, ma solo in ordine di apparizione,
PIXIE, la moglie di Gedeone

una persianina dolce come un gelato alla panna!
Guardate che coppietta:





Eh già, nella mia vita sono stata e sono tuttora
circondata da cuori felini.
Per 7 anni sono stata anche volontaria in un
gattile della mia zona e ne ho viste tante,
purtroppo, spesso, ho visto la sofferenza 
in gatti abbandonati e tristi.


Infine, sia che amiate i gatti come me,
sia che li sopportiate cordialmente
guardatevi questo video,
vi strapperà sicuramente un sorriso!